fbpx
c

Cum sociis Theme natoque penatibus et magnis dis parturie montes, nascetur ridiculus mus. Curabitur ullamcorper id ultricies nisi.

1-677-124-44227 184 Main Collins Street, West Victoria 8007 Mon - Sat 8.00 - 18.00, Sunday CLOSED
Follow Us

fit2go

Camminare Naturalmente Prima di Correre (analisi dell’appoggio plantare)

Ed eccoci qui!

Come promesso nel primo articolo “Camminare Naturalmente Prima di Correre” vedremo la tecnica di camminata per sfruttare al massimo l’appoggio del piede, lavorare sull’efficacia del passo ed ottenere risultati inaspettati.

Intanto prima di iniziare qualsiasi attività di Walking occorre fornirsi di scarpe tecniche adatte.

1° la tomaia deve essere di materiale tecnico traspirante per evitare che il sudore ristagni e possibilmente idrorepellente in caso di terreni umidi o bagnati.

2° La suola deve essere in gomma, resistente al contatto con il terreno per facilitare la rullata del piede (dal tallone alla punta) e ammortizzare l’energia negativa, inoltre deve prevedere più scanalature rispetto alle scarpe da running per avere una maggiore flessibilità.

Per quanto riguarda l’appoggio della pianta del piede, sono fondamentali alcuni passaggi:

  • Durante il passo, rullare dal tallone alla punta del piede.
  • Spostare leggermente il peso sull’esterno della pianta del piede (supinandolo leggermente)
  • Liberare le dita dei piedi con una pressione che va dall’esterno all’interno (dal mignolo all’alluce)
  • Spingere con energia l’avampiede e di conseguenza le dita dei piedi, facendo pressione contro il terreno, per portare il corpo in avanzamento e passare velocemente il peso del corpo sull’altro piede.

Questa tecnica di camminata permette di rendere efficace il gesto e di ottenere miglioramenti sia a livello muscolare che circolatorio:

  • permette di sfruttare al massimo la contrazione muscolare (muscoli dell’anca, coscia e gamba) e di ottenere un veloce miglioramento del tono muscolare con la conseguenza di un’accelerazione del metabolismo basale, fondamentale per il dimagrimento.
  • camminare nella maniera giusta mette in moto la circolazione sanguigna e linfatica permettendo al sangue di drenare via le tossine e apportare ossigeno e nutrienti. I vasi sottocutanei presenti nella pianta del piede fungono da piccola pompa spingendo il sangue verso il polpaccio, i muscoli del polpaccio e della coscia contraendosi massaggiano i vasi venosi contribuendo a far risalire il sangue verso il cuore.

Pertanto per riassumere, grazie ad un buon appoggio del piede, si ha una migliore ossigenazione ed eliminazione delle tossine, un migliore nutrimento delle articolazioni e un migliore impiego muscolare, tali da rendere le gambe più belle esteticamente, più agili e più magre.

Nel prossimo articolo affronterò tutti gli altri aspetti posturali durante la camminata (la posizione del capo, del tronco e degli arti superiori) e l’importanza della respirazione corretta.

 

Silvia Lagorio

Presidente Fit2go